Modenafiere
MODENAFIERE
Condividi
Facebook
Twitter
Email

NEWS » Fiera di Modena, l’arrivederci al 2016 ha il segno “+”: sfiorate le 60mila presenze

GIORNATA DI CHIUSURA DELLA 77ESIMA EDIZIONE PRESSO MODENAFIERE
Fiera di Modena, l’arrivederci al 2016 ha il segno “+”: sfiorate le 60mila presenze
Piace la formula famiglia che affianca alle aree espositive tradizionali - arredo per interni ed esterni, enogastronomia, mercatino, outdoor - spettacoli, concerti, esibizioni sportive, performance di ballerini, di acroyoga, giocolieri, rancheros Saluta e da appuntamento al prossimo anno la Fiera di Modena. E lo fa con il sorriso, forte delle quasi 60mila persone (circa 57mila lo scorso anno) che nel corso di questa 77esima edizione, hanno visitato i padiglioni di Modenafiere in occasione della kermesse modenese durata ben 9 giorni. Anche per il 2015 è stata l’ampia e poliedrica proposta a fare la differenza: tra tradizione, ma soprattutto qualità e forte innovazione, ad essere coinvolto è stato un pubblico di tutte le età, non solo modenese, sempre più composto anche da famiglie con bambini. Nessun ambito o settore di quelli presenti ha prevalso sugli altri: anzi proprio la complementarietà di ciascuno, facilitata da un percorso di visita suddiviso per aree, ha permesso ai visitatori di passare da una zona tematica all’altra, esterno/interno, restando sempre coinvolti perché motivati dalla voglia di scoperta e ricerca di quanto la fiera potesse offrire. Coinvolgimento che è diventato sorpresa e stupore, lo si è colto a più riprese nel pubblico presente di fronte momenti d’intrattenimento improvvisi - come i flash mob musicali, gli spettacoli per bambini, le scene di vita western – come pure per tutti quelli in cartellone: musica, arte, cabaret, sfilate e presentazioni di libri. Tutto questo valorizzando l'anima storica della fiera e cioè quell’offerta commerciale suddivisa tra arredo, design, aria aperta e soluzioni in genere per casa e arricchita da gastronomia e mercatino in cui l’originalità delle proposte ha costituito il vero elemento catalizzatore. E poi il pubblico numeroso, modenese e non, la cui soddisfazione ha potuto misurarsi nei sorrisi e nella voglia di esserci, partecipare e vedere. Cartina di tornasole la gente in fila in attesa dell’apertura delle casse - riscontrata sia nei giorni principali di fiera – i festivi ad esempio in cui i padiglioni sono risultati molto affollati – ma anche in quelli di sola apertura serale, che conferma l’abbraccio della fiera alla città e al territorio, ricambiato ed allargato anche oltre confine, soprattutto a Reggio Emilia, Bologna e Mantova. “Credo che abbia funzionato il lavoro di squadra che ha coinvolto un numero sempre maggiore di attori che hanno messo a disposizione il loro entusiasmo e la loro competenza. La fiducia accordataci da un numero di visitatori in crescita ci sprona a proseguire in questa direzione. La solida base di partenza non possono che essere i riscontri positivi e di apprezzamento rispetto al lavoro svolto, ottenuti sia da quanti hanno scelto la fiera per i loro momenti di svago, sia da quanti hanno investito per essere presenti all'interno dei nostri spazi – spiega Paolo Fantuzzi, amministratore delegato di Modena Fiere.


Acquista online
Biglietteria online
Modena Sì Sposa, riunisce in un unico appuntamento di tre giorni, 150 attività wedding provenienti d...
In una stagione dove il freddo sembra farsi attendere, un primo assaggio d’inverno l’hanno...
Leggi tutte le news